Image Image Image Image Image

© Copyright 2012 Lorenzo Barbieri | RSS | Email

Â

Scroll to Top

To Top

Il mare delle Blatte

05

set
2013

No Comments

In Books

By Lorenzo

Nozioni di astronomia sideronebulare

On 05, set 2013 | No Comments | In Books | By Lorenzo

«Restringiamoci», parvero dire i filosofi quando distinsero il sistema primario dal sistema universale «restringiamoci a considerare il creato quale lo concepiamo, non affrontiamo l’inconcepibile. L’universo è certo finito, ma, alle corte, il finito e l’infinito sono ugualmente inconcepibili, non parliamo dunque del finito, sibbene di un finito e basta così; come potrebbe infatti l’universo essere infinito? e se fosse infinito vi sarebbe al di là? Sappiamo bene che simili ragionamenti testimoniano d’una mentalità incorreggibilmente e arcaicamente geometrica, ma che cosa è, in nome di Dio, la mentalità matematica?» etc. etc. «E chissà», parvero rincalzare detti filosofi «il nostro Dio stesso potrebbe a sua volta, per quanto empio debba parere, dipendere con altri dèi da un altro Dio … quasi pianeta fra pianeti, e il suo sistema da un altro, o più altri… Si dica insomma sistema primario e non universale» concludevano. E’ superfluo aggiungere che l’astronomia non prende qui posizione e non assume responsabilità. Essa si limita ad adottare la terminologia proposta. Passiamo oltre …

Tommaso Landolfi

Riferimenti: tratto da “Nozioni di astronomia sideronebulare“, nella raccolta di racconti “Il Mare delle Blatte”, di Tommaso Landolfi. Nella fotografia uno degli omini di legno di Giovanni Canton, che ha passato la vita tra il vino rosso e il legno.

Tags | , , , , , , ,

.intro { font-size: 2em; }